logo_nuova_proloco_2020
image-112
image-673
image-801

Nuova Proloco Retorbido

FOLLOW US ON SOCIAL


Associazione Culturale senza scopo di lucro

Via Garlassolo 1 - Retorbido (PV) - P.IVA/COD.FISC. 02781930181

nuovaprolocoretorbido@gmail.com

Cookie Policy

Le Tradizioni

Le feste di paese e le storie legate a  Retorbido

IL POLENTONE

La festa di Retorbido (PV)

Il Polentone è la nostra festa di paese e nelle giornate di sole è probabilmente una delle feste di un giorno più frequentate dell'Oltrepò Pavese.

Si celebra nella seconda domenica di Marzo e in quel giorno tutti gl iabitanti di Retorbido si vestono a festa per celebrare il carnevale.

Le bancarelle prendono dimora lungo tutta la via principale del paese e nelle piazze si organizzano banchetti e teatrini per grandi e piccini.

Nel pomeriggio si possono ammirare sontuosi carri allegorici che sfilano lungo le vie del paese preceduti dalla banda musicale e da una pioggia di coriandoli e stelle filanti.

Dopo la rappresentazione teatrale della novella di Bertoldo (personaggio fabiesco del G.C. Croce) i volontari delle associazioni del paese distribuiscono gratuitamente ai partecipanti alla festa piatti di polenta e salamino.

Quello della polenta è un rituale propiziatorio che ha radici storiche e che ancora oggi viene  eseguito e preparato in modo tradizionale.

La polenta viene cotta su tre caldaie a legna all'interno di un enorme paiolo che, una volta pronta viene sollevata per mezzo di una gru e rovesciata su di un tavolo per essere distesa e distribuita. 

 

Un tuffo nella Storia

​La tradizione del Polentone di Retorbido ha origine nella società contadina dell'Ottocento, in un periodo in cui <le feste tradizionali si svolgon onel ciclo dell'anno e per molti aspetti evidenziano il legame con riti di fertilità>.

Tutto prende il via dalla questua, realizzata dai membri della banda come forma propiziatrice di abbondanza.

A Retorbido la cenere veniva sparsa nel pollaio e le briciole di polenta venivano raccolte e distribuite alle galline, per propiziarne la fecondità e preservarle dalle malattie.

Altra usanza carnevalesca erano i falò che a Retorbido venivano accesi ai crocicchi delle strade, scatenando la rivalità tra i quattro rioni (Sant'Andrea, San Rocco, Torchio e Piazza).

All'inizio alla polenta veniva accompagnato il merluzzo ma già dal 1939 troviamo citati i primi salamini, tipico prodotto della Valle Staffora che nel dopoguerra, con i lcambiament odelle abitudini alimentari diventeranno l'unico condimento della polenta. 

Retorbido, il Polentone e il libro dei 100 anni

Le immagini del Polentone

Clicca sulle foto per ingrandire

Retorbido il CarnevaleRetorbido il polentoneRetorbido il polentoneRetorbido la festa del CarnevaleRetorbido la sfilata dei carri di carnevale Retorbido e la festa di paeseRetorbido i carri di carnevaleRetorbido la festa e le bancherelleRetorbido e la consegna di polenta e salaminoRetorbido pranzi tipici al polentoneRetorbido la consegna della polentaRetorbido e il carnevale

Bertoldo e

Retorbido

Giulio Cesare Croce

Il paese di Retorbido è il paese di Bertoldo.

L'astuto contadino protagonista della novella del 1606 dello scrittore e cantastorie Giulio Cesare Croce ha un filo diretto con il paese e, a lui e agli altri protagonisti sono dedicate parecchie opere lungo tutto il paese.

 

Un tuffo nella Storia

​In fase di stesura.

FILMOGRAFIA - Una novella tutta italiana

I grandi protagonisti del film

Retorbido Ugo Tognazzi BertoldoRetorbido Maurizio Nichetti BertoldinoRetorbido Lello Arena nel Re AlboinoRetorbido Selvaggia Lucarelli nella MarcolfaRetorbido Alberto Sordi

AUDIOLIBRO - Ascolta la storia

Audio libro online

Retorbido Bertoldo Audiolibro

Le pagine più visitate

Altre persone hanno visitato anche

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder